PROSTITUZIONE SI PROSTITUZIONE NO

prostitute

"ROMA – Sì del consiglio dei Ministri al disegno di legge su "misure contro la prostituzione" messo a punto dal ministro Mara Carfagna. L’esecutivo ha dato il via libera nella riunione di questa mattina a palazzo Chigi. Per il ministro la prostituzione è "un fenomeno vergognoso che spesso è connesso alla riduzione in schiavitù, all’uso e all’abuso dei minori, che a volte sfocia anche in fenomeni di violenza come lo stupro, tutti fenomeni che sono strettamente collegati alla prostituzione in strada". Carfagna ha definito il disegno di legge "uno schiaffo durissimo per togliere linfa al mercato della prostituzione". dalla REPUBLICA.IT

La mia sensazione appena sentito del disegno di legge sulla prostituzione fatto da un ministro Mara Carfagna che sull’argomento è molto preparato, è quella di delusione. Il sogno degli Italiani è quello che il nostro stato si ammoderni e invece non solo è tristemente  stazionario ma ha anche dei punti di arretramento. In questo disegno di legge del ministro espertissima di prostituzione e di usare il proprio corpo per raggiungere obbiettivi, è contenuto un autotreno di ipocrisia, praticamente le prostitute continueranno ad esistere ma nell’illegalità e fuori da ogni controllo ma semplicemente più appartate. Lo stato cosi si lava le mani del problema e si pone come obbiettivo solo nasconderlo, invece lo stato deve risolverlo legalizzando la prostituzione con l’istituzione di apposite zone periferiche dedite alle operazioni di penetramento, In questo modo il fenomeno sarebbe sotto controllo anche medico-igienico e sarebbe molto più facile combattere sfruttamento e prostituzione minorile. Ovviamente questa strada risolverebbe anche il problemino delle prostitute a vista anche di tutti e delle zone che di notte vengono trasformate in bordelli.

QUINDI MORALE DELLA FAVOLA: VIA ALLE PUTTANE IN STRADA, SI ALLE PUTTANE NEL GOVERNO 

vignetta_vauro-carfagna

4 pensieri su “PROSTITUZIONE SI PROSTITUZIONE NO”

  1. Sul tema che hai trattato ho editato un articolo periferico al tuo. “Per un milione” : come vendere la proprioa verginità per un milione di euro! Ciao continua così, saluti irpini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *