LA PICCOLA QUIAN

bambina Quian protesi tenerezza pietà miseria povertà

Quando ho visto questa foto e ho letto l’articolo sul corriere della sera di questa bimba sono rimasto senza parole, è sorprendente vedere come una bambina che ha il mondo contro con un pallone da basket e tanta voglia di vivere riesca a inventarsi un modo per rendere la sua vita già segnata un po’ più vivibile. La bella notizia è che grazie a una raccolta di fondi Quian ha delle gambe artificiali dopo 5 anni dall’incidente stradale in cui il suo corpicino fu diviso in due. A peggiorare la situazione è la condizione sociale della piccola che vive nella Cina più povera. Non sono molto religioso ma in questo momento l’unica cosa che voglio augurare a Quian e un’esistenza decente e che “Dio la aiuti”.

Un pensiero su “LA PICCOLA QUIAN”

  1. E’ sorprendente la voglia di vivere di questa ragazzina che scaturisce da questa foto…ma è proprio in questi momenti che mi chiedo : “cosa sarebbe meglio …vivere cosi???prendendo solo quel poco che posso avere ..respirare per sopravvivere non vivere ???oppure lasciarmi andare ?????

    Rinunciare a vivere è sicuramente un segno di debolezza e di rinuncia ma non sempre vale la pena di vivere in questo mondo quando il mondo stesso non ti ha offerto una vita almeno decente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *