ICARI DEL 2000

icaro sport estremo

Yves Rossy con le sue ali a corpo unico è riuscito a volare con la complicità di un motore jet , è sicuramente il parà che si avvicinato di più al sogno di milioni di uomini.

Il successo di questo pilota e inventore svizzero di 48 anni mi ha riportato indietro di qualche anno a un altro Icaro dei nostri tempi che aveva perseguito il sogno di volare. Sto parlando naturalmente di Patrick de Gayardon morto il 13 aprile 1998 alle isole Hawaii durante un lancio di allenamento con le sue ali arancioni. De Gayardon è detentore del record mondiale di lancio in caduta libera senza respiratore ad ossigeno, il  14 nov 1995 nei cieli di Mosca si lancio da 12.700. Grande stima e rispetto provo per questi pazzi che non temono la morte ma la accarezzano come fosse una splendida rosa , ma si sa la morte e quindi la natura può darci tutto come può toglierci tutto in un secondo.

ICARO Patrick De Gayardon sport estremo

3 pensieri su “ICARI DEL 2000”

  1. wè robè,

    l’uomo è fatto per restare con i piedi per terra, altrimenti Dio ci avrebbe creato con le ali…

    p.s. se mi scrivi la tua email a “oplo@hotmail.it” ti mando qualche foto di Ostia

    ciao

    Giulio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *