Archivi categoria: Curiosità

Il Cane Più grande del mondo – Cani giganti

cane gigante(il cane più grande del mondo, il cane più alto del mondo, cane gigane, cane grande, guinness world records, cani giganti, animali giganti)
Alla fine del millennio il titolo di cane più alto spettava a un alano di nome Harvey. Con una misura di 105,4 cm, doveva essere lui a portare a passeggio il padrone, Charles Dodman (UK), più che il contrario… Gli alani sono sicuramente una razza di grandi dimensioni, ma Harvey aveva qualcosa di speciale e ai suoi tempi è stato anche il più lungo cane vivente, con una misura di 231,14 cm dal naso alla punta della coda. Anche il suo appetito era impressionante: poteva tranquillamente mangiare 3,6 kg di cibo al giorno. Ah, e per dormire aveva un letto a due piazze. Il suo erede come più alto cane vivente è un altro alano, con l'altisonante nome riportato sul pedigree di Milleniums’ Rockydane Gibson Meistersinger, ma non si offende se lo si chiama semplicemente “Gibson”. Con un'altezza di 107 cm, Gibson è ufficialmente il cane vivente più alto del mondo da agosto 2004, ed è anche il cane più alto mai registrato. Autentica celebrità canina, Gibson è apparso alla televisione con Oprah Winfrey, Jay Leno, Ellen DeGeneres e pure Paris Hilton, ma quello che rende più fiera la sua padrona, Sandy Hall (USA), è l'impiego come “therapy dog”, per dare sostegno ai malati negli ospedali.

Ma c'è anche George:

george-3

  1 metro e 10 al garrese,2,13 metri di lunghezza e 111 chili di peso. E’ un alano blu di 4 anni e si trova in Arizona.

Ma c'è anche Boomer:

CANE_fdg

Boomer, questo esemplare di Landseer Newfoundland alto 90 cm lungo 2,10 metri e pesante oltre 90 kg 

EOLO

OGGI MI E’ ARRIVATA QUESTA EMAIL DA UN AMICO DI NAPOLI, IO NON SO SE QUELLO CHE VIENE DETTO E’ VERO O NO, MA BEPPE GRILLO E’ UNA PERSONA DA ASCOLTARE.

ECCO L’EMAIL:

Se ci mettiamo tutti a farla girare ci vorrà poco a fargli un bel casino…L’auto ad aria è… volata via

 

eolo

 

L’auto ad aria è… volata via

Eolo, la vettura che avrebbe fatto a meno della benzina è stata fatta sparire. Perché?

 

VIVAMO IN UN MONDO DOVE CI VOGLIONO FAR CREDERE CHE IL PETROLIO E’ IMPORTANTE QUANTO L’ACQUA QUESTA DEVE DAVVERO FARE IL GIRO DEL MONDO!
Guy Negre, ingegnere progettista di motori per Formula 1, che ha lavorato alla Williams per diversi anni, nel 2001 presentava al Motorshow di Bologna una macchina rivoluzionaria: la  "Eolo" (questo il nome originario dato al modello), era una vettura con motore ad aria compressa, costruita interamente in alluminio tubolare,fibra di canapa e resina, leggerissima ed ultraresistente.

Capace di fare 100 Km con 0,77 euro, poteva raggiungere una velocità di110 Km/h e funzionare per più di 10 ore consecutive nell’uso urbano.
Allo scarico usciva solo aria, ad una temperatura di circa -20°, che veniva utilizzata d’estate per l’impianto di condizionamento.
Collegando Eolo ad una normale presa di corrente, nel giro di circa 6 ore il compressore presente all’interno dell’auto riempiva le bombole di aria compressa, che veniva utilizzata poi per il suo funzionamento.
Non essendoci camera di scoppio né sollecitazioni termiche o meccaniche la manutenzione era praticamente nulla, paragonabile a quella di una bicicletta.

Il prezzo al pubblico doveva essere di circa 18 milioni delle vecchie lire, nel suo allestimento più semplice.

Qualcuno l’ha mai vista in Tv?

Al Motorshow fece un grande scalpore, tanto che il sito

 

www.eoloauto.it venne subissato di richieste di prenotazione: chi vi scrive fu uno dei tanti a mettersi in lista d’attesa, lo stabilimento era in costruzione, la produzione doveva partire all’inizio del 2002: si trattava di pazientare ancora pochi mesi per essere finalmente liberi dalla schiavitù della benzina, dai rincari continui, dalla puzza insopportabile, dalla sporcizia, dai costi di manutenzione, da tutto un sistema interamente basato sull’autodistruzione di tutti per il profitto di pochi.
Insomma l’attesa era grande, tutto sembrava essere pronto, eppure stranamente da un certo momento in poi non si hanno più notizie.
Il sito scompare, tanto che ancora oggi l’indirizzo
www.eoloauto.it risulta essere in vendita.
Questa vettura rivoluzionaria, che, senza aspettare 20 anni per l’idrogeno (che costerà alla fine quanto la benzina e ce lo venderanno sempre le stesse compagnie) avrebbe risolto OGGI un sacco di problemi, scompare senza lasciare traccia.
A dire il vero una traccia la lascia, e nemmeno tanto piccola: la traccia è nella testa di tutte le persone che hanno visto, hanno passato parola,hanno usato Internet per far circolare informazioni.
Tant’è che anche oggi, se scrivete su Google la parola "Eolo", nella prima pagina dei risultati trovate diversi riferimenti a questa strana storia.
Come stanno oggi le cose, previsioni ed approfondimenti. Il progettista di questo motore rivoluzionario ha stranamente la bocca cucita, quando gli si chiede il perché di questi ritardi continui.
I 90 dipendenti assunti in Italia dallo stabilimento produttivo sono attualmente in cassa integrazione senza aver mai costruito neanche un’auto.
I dirigenti di Eolo Auto Italia rimandano l’inizio della produzione a data da destinarsi, di anno in anno.
Quali considerazioni si possono fare su questa deprimente vicenda? Certamente viene da pensare che le gigantesche corporazioni del petrolio non vogliano un mezzo che renda gli uomini indipendenti.
La benzina oggi, l’idrogeno domani, sono comunque entrambi guinzagli molto ben progettati.
Una macchina che non abbia quasi bisogno di tagliandi nè di cambi olio,che sia semplice e fatta per durare e che consumi soltanto energia elettrica, non fa guadagnare abbastanza. Quindi deve essere eliminata, nascosta insieme a chissà cos’altro in quei cassetti di cui parlava Beppe Grillo tanti anni fa, nelle scrivanie di qualche ragioniere della Fiat o della Esso, dove non possa far danno ed intaccare la grossa torta che fa grufolare di gioia le grandi compagnie del petrolio e le case costruttrici, senza che "l’informazione" ufficiale dica mai nulla, presa com’è a scodinzolare mentre divora le briciole sotto al tavolo….

invece delle inutili catene di S. Antonio, facciamo girare queste informazioni!!!
LA GENTE DEVE SAPERE!!!!!!!

*QUESTO POST HA CREATO  UNA DISCUSSIONE SU CITTA’ DI ARIANO: http://www.cittadiariano.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1556&Itemid=94

SEGNALETICA DIVERSIFICATA PER I LAVORI IN CORSO

SEGNALETICA

E' UN DIVERTENTE PARAGONE FRA LE REGIONI IN ITALIA , IL PROBLEMA SE CI PENSATE BENE CHE IL MOTIVO CHE LO RENDE PARTICOLARMENTE SIMPATICO E' IL FATTO CHE UN SPECCHIO DELLE SITUAZIONI DEL LAVORO IN ITALIA , CERTO CON QUALCHE VARIAZIONE MA QUESTA SEGNALETICA RENDE L'IDEA…………………. QUINDI RIDIAMO ANCHE SE FORSE SAREBBE MEGLIO PIANGERE

Lavoro al sud divertente comico, differenza lavoro nord e sud

 

 

INCIDENTE , LA POLIZIA NON SI FERMA

POLIZIA%20SOLDATINI

Oggi ho assistito a un’altra cosa senza senso qui a Napoli : mentre camminavo per corso Umberto un ragazzo cade dal motorino e purtroppo si rompe un braccio ma fortunatamente indossava il casco. La cosa veramente indecente è che il ragazzo è caduto affianco a una pattuglia della polizia che si è goduta la scena e è andata via con molta tranquillità senza ne scendere per evitare altri incidenti visto che il motorino era a centro carreggiata e ne hanno soccorso il giovane. Dopo due minuti passa un altra pattuglia e ha lo stesso atteggiamento della prima , dopo altri due minuti passa una pattuglia dei falco a un metro dal sinistro, quello di dietro guarda incuriosito ma va via come se il suo lavoro non fosse la tutela dei cittadini. Nessuno mi venga a dire che questi 6 poliziotti avessero altro di più urgente da fare perchè dalla loro andatura era chiaro che fossero in attività di pattuglia e non di intervento. … Ai napoletani si possono attribuire molti difetti ma quando qualcuno sta male nessuno esita ad aiutarti, mi è capitato più volte di constatarlo ( una volta ho assistito a una bruttissima caduta di un immigrato sullo spartitraffico di corso Umberto , immediatamente anche lì i passanti non esitarono a intervenire)…… Alla fine della storia visto che i tutori della nostra sicurezza  non si sono fermati forse "per un caffè urgente" i passanti compreso me abbiamo bloccato il traffico ( imagginatelo alle 11 a Napoli) abbiamo tolto il motorino dalla strada , abbiamo assistito il ragazzo anche se era vistoso il braccio rotto e abbiamo chiamato il 118 , ovviamente il ragazzo era agitatissimo e continuava a toccarsi il braccio alla meglio abbiamo cercati di calmarlo aspettando l’autoambulanza. . . . IO HO RISPETTO PROFONDO PER CHI GARANTISCE OGNI GIORNO LA NOSTRA SICUREZZA ma purtroppo questo è un lavoro in cui la motivazione per farlo non può essere solo lo stipendio , cè bisogno di un minimo di dedizione ……

Napoli in serie A

ECCO A VOI GLI SPLENDIDI FESSTEGGIAMENTI PER IL NAPOLI IN SERIE A , E’ VERAMENTE BELLO VEDERE QUESTA CITTA’ ABITUATA A PIANGERE GIOIRE ED ESSERE ORGOGLIOSA

le reazioni di questo articolo di foto sul sito citta di ariano E VI INVITO A NOTARE LA DIFFERENZA FRA I COMMENTI SUL MIO BLOG E QUELLI SU CITTA DI ARIANO ALLO STESSE FOTO :  http://www.cittadiariano.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1265&Itemid=94

 

Foto(850)Foto(847)napoli AFoto(884)Foto(874)Foto(872)Foto(866)Foto(865)Foto(861)Foto(858)Foto(855)Foto(854)Foto(853)Foto(852)Foto(849)Foto(847)Foto(846)napoli Anapoli Anapoli Anapoli Anapoli Anapoli a

SAGRA GENUINA , SPONSOR LA COCA COLA

Sagra-sagre-250[1]VI VOGLIO FAR VEDERE UNA COSA CHE IERI SERA MI HA FATTO DIVERTIRE MOLTO , MENTRE ERO FERMO AD ASPETTARE IL PULMAN LEGGO UNA LOCANDINA  , QUESTA QUI SOPRA . IL BELLO DELLA CONTRADIZIONE STA NEL FATTO CHE QUESTA ORGANIZZAZIONE FINANZIATA DA COMUNE E REGIONE PER VALORIZZARE I PRODOTTI TIPICI CAMPANI SIA SPONZORIZZATA DA COCA COLA E TUBORG. . . . . LA COCA COLA IL MASSIMO DELL’OPPOSTO DELLA GENUITA