Archivi categoria: Attualità

Criminalità straniera

Il 1° gennaio 2007 Bulgaria e Romania sono entrate nell’Unione Europea, quindi sappiamo tutti che nei paesi comunitari si può circolare come cittadini europei, quasi tutti gli altri Paesi europei hanno imposto un periodo di moratoria all’ingresso di bulgari e rumeni nella UE, prevedendo un invasione pacifica di questi popoli che hanno una condizione di vita peggiore della nostra.
L’Italia, la nazione meno organizzata e meno pragmatica immersa nel suocampo nomadi idealismo ipocrita, dove la certezza della pena non esiste, con il debito pubblico più imponente d’Europa, con una densità abitativa da formicaio e con cinque milioni e mezzo di precari ha aperto le frontiere senza nessun accorgimento. Conosco tante persone di questi paesi che lavorano come pazzi, perchè poi noi italiani siamo idealisti ma sfruttatori, però non possiamo non constatare che molti tendono a delinquere. Qualche giorno fa sentivo una giornalista rumena in tv che diceva che molti deliquenti del suo paese sono venuti in Italia perchè è più facile delinquere qui, le statistiche danno purtroppo ragione alla giornalista. Penso sia sbagliato fare un discorso verso i rumeni ma dobbiamo farlo verso i criminali stranieri e l’immigrazione incontrollata. Una cosa è sicura per accorgerci del problema è dovuta morire una persona, e i mass media ci hanno bombardato. Sappiamo bene che nelle rapine degli stranieri sono morte tante persine però questa morte aveva le caratteristiche mediatiche GIUSTE e quindi ecco con dieci anni di ritardo arrivare opinione pubblica e politica elettorale dietro. 

Enzo Biagi

Ricordo con nostalgia "il fatto" di Enzo Biagi, pochi minutiEnzo Biagi

di giornalismo dopo il tg serale. Ricordo l’incisività di

quei pochi minuti ogni giorno.

Un saluto a un giornalista che nel bene e nel male è

stato un grande.

LEGGE SUI BLOG E SITI ITALIANI

prodi

«No ai bavagli, i blogger stiano tranquilli»

Il sottosegretario Levi: le nuove norme sulla registrazione riguardano solo editori e giornali onlineuomo-computer

fonte "corriere della sera"

Sembrano essere rientrate le intenzioni di controllo assurdo ed eccessivo sui siti e blog italiani. Mi viene da dire che fa piacere l’interessamento del governo alla rete, anche se è un interesse malsano, però ci sono delle priorità da affrontare. Tipo una finanziaria decente.

PAPA A NAPOLI 21 ott. 2007

Arriva il papa, Napoli si ferma

PAPA A NAPOLI    21 ott. 2007

Ecco i numeri : 14 km di transenne,PAPA A NAPOLI    21 ott. 2007

8 mila sedie, 70 bagni chimici e 1200 uomini delle forze dell’ordine.

Napoli ha vissuto con ansia l’arrivo del papa , ma allo stesso tempo con tranquillità. Il sindaco Jervolino ha dovuto dire la sua : “presenteremo la città nel modo più naturale possibile”. Certo il papa ha visto una bella Napoli, perché si è fermato a guardare piazza del plebiscito e perché contraddicendo le parole del sindaco il comune ha speso 350 mila euro per la visita del pontefice. PAPA A NAPOLI    21 ott. 2007Per quanto mi riguarda il papa è una figura importante e da rispettare, ciò non toglie che uno stato democratico deve essere laico pur non dimenticando le proprie radici cattoliche.

PAPA A NAPOLI    21 ott. 2007

Suggestiva questa foto, gli uomini della scorta papale si tengono pronti all’intervento nella macchina in corsa.

MERCATO DELLE LEGGI–CORONA POLITICO

GIANNELLI vignetta

Giannelli con la sua vignetta (Corriere della sera) prende in pieno un problema grave del rapporto che c’è in Italia tra politici ed elettori. Durante le campagne elettorali si crea il mercato della legge acchiappa voti, certo è normale che il politico sia a caccia di voti ma come si fa a proporre riforme quando il programma di governo è solo una formalità. I programmi non sono attendibili perchè frutto di compromessi tra mille partiti diversi fra loro in modo cronico. E allora ecco le proposte irrealizzabili, irrealizzabili perchè se la riforma non è strutturale non serve a niente cambiare il particolare, dibattersi sul particolare è solo il teatrino della politica. La gente deve capire che si deve cambiare la struttura della macchina pubblica e per quanto possa essere simbolico la riduzione dei parlamentari, non serve a niente, c’è ben altro da cambiare.

ABBASSARE LE TASSE: non si possono abbassare le tasse così, per magia. Si deve cambiare l’intera macchina pubblica, "la mangia soldi italiana". Un’operazione che richiederebbe almeno una decina di anni, quindi penso sia proprio difficile cambiare il paese, forse anche perché manca la voglia. A chi mi dice i politici sono dei bastardi, io rispondo che la classe dirigente di un popolo democratico è lo specchio del popolo stesso. Certo quando c’è una casta non è proprio cosi.

 Ecco il politico di domani. 

Mi chiedo un parassita come Corona cosa farebbe in politica. In effetti dobbiamo ammettere che non sarebbe l’unico politico che non si guadagna il nome che porta.

INCIDENTE , LA POLIZIA NON SI FERMA

POLIZIA%20SOLDATINI

Oggi ho assistito a un’altra cosa senza senso qui a Napoli : mentre camminavo per corso Umberto un ragazzo cade dal motorino e purtroppo si rompe un braccio ma fortunatamente indossava il casco. La cosa veramente indecente è che il ragazzo è caduto affianco a una pattuglia della polizia che si è goduta la scena e è andata via con molta tranquillità senza ne scendere per evitare altri incidenti visto che il motorino era a centro carreggiata e ne hanno soccorso il giovane. Dopo due minuti passa un altra pattuglia e ha lo stesso atteggiamento della prima , dopo altri due minuti passa una pattuglia dei falco a un metro dal sinistro, quello di dietro guarda incuriosito ma va via come se il suo lavoro non fosse la tutela dei cittadini. Nessuno mi venga a dire che questi 6 poliziotti avessero altro di più urgente da fare perchè dalla loro andatura era chiaro che fossero in attività di pattuglia e non di intervento. … Ai napoletani si possono attribuire molti difetti ma quando qualcuno sta male nessuno esita ad aiutarti, mi è capitato più volte di constatarlo ( una volta ho assistito a una bruttissima caduta di un immigrato sullo spartitraffico di corso Umberto , immediatamente anche lì i passanti non esitarono a intervenire)…… Alla fine della storia visto che i tutori della nostra sicurezza  non si sono fermati forse "per un caffè urgente" i passanti compreso me abbiamo bloccato il traffico ( imagginatelo alle 11 a Napoli) abbiamo tolto il motorino dalla strada , abbiamo assistito il ragazzo anche se era vistoso il braccio rotto e abbiamo chiamato il 118 , ovviamente il ragazzo era agitatissimo e continuava a toccarsi il braccio alla meglio abbiamo cercati di calmarlo aspettando l’autoambulanza. . . . IO HO RISPETTO PROFONDO PER CHI GARANTISCE OGNI GIORNO LA NOSTRA SICUREZZA ma purtroppo questo è un lavoro in cui la motivazione per farlo non può essere solo lo stipendio , cè bisogno di un minimo di dedizione ……

NAPOLI COSI RISPONDE ALL'EMERGENZA RIFIUTI

IN PIENA EMERGENZA RIFIUTI ECCO COSA TROVO DAVANTI IL PORTONE DEL MIO PALAZZO A NAPOLI. ECCO DOVE VANO I MILIARDI STANZIATI PER L’EMERGENZA  RIFIUTI. QUESTO CARTELLO SI POTREBBE CONDIVIDERE IN UNA CITTA’ DOVE LA RACCOLTA AVVIENE TUTTI I GIORNI , MA IN UNA CITTA’ DOVE LA RACCOLTA È A SINGHIOZZI  E ADDIRITTURA ARRIVA A ESSERE SETTIMANALE , MI CHIEDO MA C’ERA BISOGNO DI BUTTARE QUESTI ALTRI SOLDI PER TAPPEZZARE NAPOLI CON QUESTI CARTELLI ?……… CON I RIFIUTI ANCHE IL BUONSENSO E’ ANDATO IN DISCARICA !

rifiuti campania ariano irpinorifiuti campania ariano irpino

SPERIAMO BENE !!!!!!!!!!!!!!!!

rifiuti campania ariano irpinoLA RIAPERTURA DELLA DISCARICA HA RAPPRESENTATO UNA MANCANZA ASSOLUTA DI RISPETTO NEI NOSTRI CONFRONTI DA PARTE DELLE ISTITUZIONI TUTTE DALLE PROVINCIALI ALLE NAZIONALI. UN MANCANZA DI RISPETTO PER UNA TERRA CHE GIÀ PAGATO A COSI CARO PREZZO L’INCOMPETENZA DEI POLITICI CAMPANI, SOPRATTUTTO “L’ARRAFFONE” E SAPETE BENE DI CHI PARLO. COMUNQUE SEMBRA POSITIVA LA RISOLUZIONE DEL SENATO CON L’EMENDAMENTO VOTATO NELLA TRASFORMAZIONE DEL DECRETO SUI RIFIUTI IN LEGGE. VENTI SONO COMUNQUE UN’ALTRA “INCULATURA” PER ARIANO MA NON SONO NIENTE RISPETTO A PIU DI DIECI ANNI DI ATTIVITA’ DELLA DISCARICA. I QUINCI MILIONI D’EURO PER LA BONIFICA SONO UN CONTENTINO CHE CI HANNO DATO , SE NON ALTRO SI INIZIA FARE QUESTA BENEDETTA BONIFICA. SPERIAMO BENE!!!!!!!!!!!!!!!!

 

DUE COSE NON MI SONO CHIARE , SE QUALCUNO SA LE RISPOSTE LO PREGO DI SCRIVERLE ?

1-     IL DECRETO È PASSATO AL SENATO E QUINDI ORA CÈ LA VOTAZIONE DELLA CAMERA SE NON SBAGLIO , MA QUANDO CÈ QUESTA VOTAZIONE ?

2-     PERCHE LA REGIONE CI DA I SOLDI DELLA BONIFICA SE I SOLDI PER BONIFICA LI DEVE METTERE LA SOCIETÀ PROPRIETARIA DELLA DISCARICA COME PREVISTO DA UNA LEGGE SE NON SBAGLIO ?

RIFIUTI

 

LE REAZIONI DELL’ARTICOLO SU CITTA’ DI ARIANO : http://www.cittadiariano.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1327&Itemid=94

LA MIA SOLUZIONE ALLA MONEZZA ,CI SFOTTONO PURE

QUESTO E’ UN COMMENTO CHE HO FATTO NELLA DISCUSSIONE SCATURITA DAL MIO ARTICOLO "NO DIFESA GRANDE" SU CITTA DI ARIANO : http://www.cittadiariano.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1301&Itemid=94

Ieri sera ero a cena con degli amici napoletani e campani a casa mia a Napoli. Abbiamo parlato inevitabilmente di Ariano e io ho spiegato le ragioni per cui noi protestiamo e la mia SOLUZIONE ALL’EMERGENZA RIFIUTI : noi protestiamo perchè  Ariano ha già abbondantemente pagato per l’eterna emergenza rifiuti , la mia soluzione è che visto che non cè nessun criterio per cui si può decidere in modo univoco dove fare o non fare una discarica, quindi la gestione dell’immondizia deve essere delegata all’entità statale minima cioè comunale. Per la serie "ognuno si tene la soia ".Cosi automaticamente i comuni che non hanno discarica dovrebbero pagare i comuni che ne hanno una , automaticamente si eliminerebbe il mangia mangia regionale e i fortini dove è impossibile fare una discarica inoltre i comuni che pagherebbero altri comuni ricorrerebbero alla differenziata per contenere i costi, e quando si parla di soldi la differenziata si fa. A cena quasi conclusa è volata una battuta su Ariano complice il vino " ci avete solo la monezza" detta dalla mia amica beneventana Francesca , io ho riso e ho risposto " mi hai distrutto " capendo l’assoluta innocenza della battuta. Ai saluti la mia amica avellinese Manuela mi ha detto " ciao munezza " a  questo punto mi sono girate le p…e e ho risposto " la mia amata terra non merita tutto ciò e noi abbiamo l’immondizia mentre voi lo siete " , era solo battuta ma a quel punto è stata chiara l’esasperazione di noi arianesi.rifiuti