il Forum della Gioventù vota contro la difesa dell’AFF

Il Forum della Gioventù vota contro la difesa dell’AFF

Il  28 maggio 2011 il Forum della Gioventù di Ariano è stato chiamato a votare sulla possibilità di pubblicare documenti e manifesti a favore dell’AFF e in particolare per esprimere solidarietà a coloro che da anni organizzano questo evento  per le difficoltà incontrate.

Su 10 consiglieri ben 8 hanno votato contro,ritenendo che non ci fosse assolutamente bisogno di esprimere solidaritàa coloro che in realtà sono super protetti,super finanziati e super privilegiati nell’organizzazione dell’AFF. Si è giunti addirittura  a considerare come positiva la possibilità che l’Aff venga organizzato a Grotta, paese che ha offerto più del doppio di finanziamenti e strutture rispetto ad Ariano, o in qualsiasi altro posto perché manifestazione che in realtà è fatta da pochi e solo per le loro tasche.

Solo 2 consiglieri, Melito e Pierro, si sono opposti a queste considerazioni sottolineando come l’Aff sia forse l’unica cosa positiva di questo paese,che tutto ce lo invidiano e che deve essere sostenuto sempre e comunque. Per quanto riguarda le ragioni economiche queste non possono/devono interessarci ma è giusto che chi lavora e fa sacrifici da anni possa anche godere di benefici.

E’ sembrato giusto divulgare la notizia perché crediamo che i ragazzi arianesi la pensano diversamente dai loro 8 rappresentanti e sono pronti a difendere l’Aff.

affissione di manifesti recanti la scritta “Difendiamo la settimana dell’allegria”,

riferendosi alla settimana in cui si svolge l’Ariano Folk Festival. Ci sono state delle obiezioni da

parte della maggioranza dei consiglieri sul messaggio dei manifesti, e sull’efficacia dell’iniziativa.

Messo ai voti, il progetto non è passato per 8 voti contro e 2 a favore:

Votano a favore Melito e Pierro; votano contro Vitullo, Pagliaro, Molinario, Cifaldi, De Gruttola,Scaperrotta, Grasso, Lembo. I consiglieri che hanno votato contro hanno proposto di modificare il messaggio da “Difendiamo la settimana dell’allegria” in un messaggio sui toni di “Viva la settimana

dell’allegria”, e propongono un incontro con i ragazzi che hanno chiesto questi manifesti per la

discussione del messaggio.