Barack Hussein Obama sarà il presidente degli Usa

Barack Hussein Obama usaBarack Hussein Obama sarà a Gennaio il presidente degli USA. Il fatto che sia di colore è una novità assoluta per il mondo ma io non mi sono mai soffermato sulle origini razziali di Obama bensì sulle origini relativamente umili. Un uomo che è partito dalla classe media per arrivare a raccogliere 600 milioni di dollari per la sua campagna, è la realizzazione del sogno americano. Questo fa onore agli usa che rimangono estremamente contradditori, ma dove la meritocrazia ogni tanto vince sulla lotta tra classi. Non è una novità che i cosiddetti “ascensori sociali” funzionino discretamente nel regno del hot-dog a differenza dell’Italia dove il figlio del dottore fa il dottore. C’è da dire che se questo è possibile è perchè gli usa hanno una cultura molto particolare con dinamiche diverse dal resto dei paesi industrializzati che affondano le loro radici nelle loro antiche storie. Gli usa affondano le loro radici sostanzialmente nella coca-cola e quindi ecco la loro elasticità che in questa occasione è molto positiva. Ora a parte le battute il succo è questo. Sono contento che ha vinto il caro amico di Berlusconi perchè oltre ai motivi elencati riferendomi un pò alla politologia la democrazia funziona bene quando vince una giusta alternanza tra le parti politiche ma parlando degli usa è meglio dire anche delle lobby. ASPETTATIVE su Obama ci sono troppe aspettative, sicuramente la sua politica avrà dei cambiamenti rispetto ai repubblicani ma rimane il presidente degli stati uniti e se qualcuno all’estero vede l’elezione di Obama come un cambiamento radicale della politica estera penso che rimarrà deluso
obama.