SOLUNINA- UNIVERSITA' FEDERICO II NAPOLI SOCIOLOGIA

 solunina
Voglio parlare di una delle tante ingiustizie italiane causate da un mal funzionamento della macchina pubblica che si muove secondo i poteri e non secondo la giustizia sociale. Da quando frequento la Facoltà di sociologia ho incontrato poche cose efficienti come mi già mi aspettavo. Un giorno ho scoperto solunina un sito fatto da studenti, in cui ci si passa informazioni e ci si unisce sotto la bandiera dell’appartenenza alla facoltà. Ho conosciuto tanti colleghi grazie a questo sito fatto da noi. Ovviamente ci sono i finanziamenti a progetti e si decide di finanziare tutte le cazzate possibili e inimmaginabili tranne solunina la cosa più utile per i ragazzi-…..poveri noi

LISTE E PARTITI ELEZIONI GOVERNATIVE 2008

io non voto

IO NON VOTO" Lista civica nazionale 

Leader:CARLO GUSTAVO GIULIANA

Nucleo Tremmista Nazionale

Nucleo Tremmista Nazionale 

Leader: BATTISTA MAZZETTA

PANE PACE LAVORO

PANE PACE LAVORO

Leader:MARZIA FRANCESCHINI

INIZIATIVA COMUNISTA

INIZIATIVA COMUNISTA 

Leader:NORBERTO NATALI

Movimento Giovani Poeti D

Movimento Giovani Poeti D’Azione

Leader:ALESSANDRO D”AGOSTINI

 Partito Impotenti Esistenziali Dr. Cirillo

Partito Impotenti Esistenziali Dr. Cirillo

Leader:GIUSEPPE CIRILLO

PARTITO INTERNETTIANO

PARTITO INTERNETTIANO

Leader:FRANCESCO MIGLINO

MOVIMENTO NAZIONALE DELFINO

MOVIMENTO NAZIONALE DELFINO

Leader:DAVIDE GRAMICCIOLI

 

PARTITO 100%; Leader: GUSTAVO OGLIARI

PARTITO Sacro Romano Impero Liberale Cattolico – Giuristi del Sacro Romano Impero Cattolico – Movimento Europeo Liberal Cristiano Giustizia e Libertà; Leader:MIRELLA CECE http://www.sacroromanoimperolc.org/

LA LISTA DI TUTTI I CONTRASSEGNI AMMESSI DA MINISTERO : http://www.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/assets/wp-content/uploads/15/0827_Contrassegni_Ammessi_web.pdf

 

Il problema è che a far ridere non ci sono solo questi contrassegni ammessi dal ministero degli interni alle prossime elezioni governative, ma purtroppoci sono le liste dei partiti potenziali vincitori. Le liste di Pd e Pdl cioè le liste composte dai futuri parlamentari sono vergognose, create con criteri sconosciuti alla logica sana della politica.

 

GRAZIE !!!!

grazieSono molto soddisfatto del risultato delle votazioni del rinnovo del Forum della Gioventù del comune di Ariano Irpino che si sono svolte ieri al palazzo degli uffici. Sono contentissimo che i giovani arianesi che mi hanno dato il loro sostegno attraverso il voto siano passati da  74 nel 2006 a 108 nelle votazioni di ieri. Non posso che dire grazie a tutti coloro che mi hanno votato e a tutti coloro che mi hanno sostenuto. Un altro motivo per essere soddisfatti sono i votanti, 607 sono 100 in più del 2006. Voglio fare inoltre gli auguri a tutti gli amici del Forum per il successo delle votazioni e per i rispettivi successi personali.

SUL SITO DEL FORUM I RISULTATI GENERALI : www.forumgioventu.splinder.com

ELEZIONE DEL FORUM

L’elezione del Forum si terra il 20 Marzo dalle ore 16:00 alle ore 23:00 nella sala congressi del palazzo degli uffici. Non ho avuto la possibilità di incontrare tutti i miei amici arianesi in questi giorni. Quindi a tutti quelli che non sono riuscito a incontrare di persona invito a rivotarmi o a votarmi per la prima volta per la passione con cui svolgo il ruolo che gli stessi voti mi affidano.

MI ricandido al Forum della Gioventù

Il Forum della Gioventù uscente ha realizzato diversi progetti elencati nel nuovo blog www.forumgioventu.splinder.com , è stato un bel percorso quello realizzato in questi due anni. Il primo merito dei ragazzi che hanno fatto parte del Forum è stato quello di far emergere questa istituzione dall’anonimato, facendo capire ai giovani arianese la rilevanza di un organo gestito dai giovani che attinge a finanziamenti pubblici appositamente creati e che altrimenti non potrebbero mai giungere ad Ariano. Noi giovani sappiamo bene quali sono i problemi che affliggono la nostra generazione ma le direttive di finanziamento non si spingono in tematiche di difficoltà strutturali e di sviluppo ma si spingono in tematiche comunque importanti. Eppure questo Forum è stato capace di inventarsi un progetto che si occupasse di sviluppo locale, “la festa della ceramica” (la 1° realizzata ad Ariano) per me il fiore all’occhiello di questo mandato. Grazie all’idea e superlavoro di Roberta Albanese siamo riusciti a realizzare una manifestazione-vetrina della nostra ceramica, di cui tanto si parla ma poco si fa. Insomma il Forum ha lavorato per quanto ha potuto per Ariano dati i limiti imposti dai bandi di gara per i finanziamenti e dato che le persone operative da 36 sono passate quasi immediatamente a una quindicina scarsi. Se la partecipazione al Forum fosse stata maggiore forse si sarebbero realizzati più progetti e meglio organizzati, con una opportuna divisione dei ruoli comunque la segreteria è riuscita a mantenere la sua vitalità grazie alla nostra voglia di fare e al coordinamento faticosissimo del presidente Marco Scarpellino Personalmente in questi due anni ho ricoperto sempre la carica di delegato ai rapporti con il comune quindi mi sono occupato della parte burocratica più o meno in tutte le manifestazioni, ma la carenza di ragazzi attivi come dicevo prima ha portato “tutti a fare tutto”. Questo è stato un limite che è auspicabile superare.
Dopo la bella esperienza di questo mandato mi ripropongo come consigliere del Forum per continuare il percorso già iniziato con il vantaggio di un esperienza accumulata in due anni, chiedo a voi cari amici di votarmi per l’impegno e la costanza che ho avuto nel Forum uscente. GRAZIE

SONDAGGI ELETTORALI ATTENDIBILI ?????

Siamo in piena campagna elettorale e c’è un fenomeno caratterizzante che si sta imponendo come non mai nel confronto fra partiti e schieramenti. “I sondaggi”. Sono quotidianamente impugnati dai politici, ovviamente per chi li nomina hanno sempre riscontri positivi( Es: siamo saliti di 3 punti percentuali, sono scesi di 3 punti percentuali ecc). Ma questi sondaggi che grado di attendibilità hanno ????? Me lo sono chiesto essendo uno studente di sociologia che ha sostenuto esami di metodologia di ricerca sociale e statistica. La risposta non è semplice perché innanzitutto spesso viene citata la società che ha effettuato il sondaggio ma non i criteri utilizzati per la stessa ricerca, sapere la società è un informazione estremamente relativa se data da sola. Inoltre anche se vengono resi noti i parametri generali del sondaggio non è facile dire che un sondaggio non è attendibile perché da parametri generali non possiamo constatare gravi errori di rilevazione dei dati che hanno potuto caratterizzare il sondaggio (Es: il sondaggio viene somministrato in sole zone metropolitane escludendo le rurali).
Analizzare i sondaggi usati dai politici è impossibile perché furbamente non vengono forniti mai i dati necessari all’analisi della attendibilità del sondaggio. Magari poi il sondaggio viene delegato a società compiacenti che fanno errori di campionamento o di rilevazione volutamente per avvantaggiare chi ha delegato il sondaggio ( Es: se somministriamo un sondaggio telefonico solo in orario lavorativo il nostro campione sarà pieno di popolazione non attiva e mancherà la popolazione attiva che per la maggior parte è a lavoro).
Allora escludiamo i sondaggi politicanti perché non analizzabili e concentriamoci sui sondaggi usati da importanti canali di informazione. Arriviamo a ieri sera quando mi è capitato di guardare un sondaggio a “porta a porta” presentato dal prof Renato Mannheimer (docente di Analisi dell’opinione pubblica, Tecniche di analisi dell’opinione pubblica, Tecniche di rilevazione presso l’Università degli studi Milano-Bicocca) su l’”Appeal candidati elezioni politiche”. Dopo aver visto i risultati che mi sembravano un po’ strani e dopo aver tentato di leggere i dati della ricerca che passavano sotto i grafici, ma erano cosi veloci quasi come se non fossero importanti, ho cercato sul Web il sondaggio vespiano :
 
Sondaggio Politico-Elettorale
Appeal candidati elezioni politiche 2008
Pubblicato il 3/3/2008.
Autore: Digis srl    Committente/ Acquirente: Digis S.r.l.  
 
Criteri seguiti per la formazione del campione:
Campione rappresentativo dell’universo di riferimento per sesso, età, area geografica, ampiezza comune di residenza, condizione professionale
Metodo di raccolta delle informazioni:
Interviste telefoniche con metodologia C.A.T.I. (Computer Aided Telephone Interview)
Numero delle persone interpellate e universo di riferimento:
Totale casi: 1000 – Universo di riferimento: popolazione italiana maggiorenne
Data in cui è stato realizzato il sondaggio:
Tra il 01/03/2008 ed il 01/03/2008
 
La Mia Analisi :
Innanzitutto è doveroso chiarire la differenza tra il sondaggio e una inchiesta campionaria. Il sondaggio a differenza dell’inchiesta ha una intenzione puramente esplorativa quindi è una forma di inchiesta meno impegnata e più superficiale nelle tematiche toccate. In ogni campionamento c’è un errore perché è impossibile riportare in un campione il dato perfettamente identico a quello della popolazione totale ma l’importante è che l’’errore sia sotto controllo costruendo un campione rappresentativo.
 
 
1-     Non so se la Digis è una società riconducibile a qualche partito politico o qualche cerchia di potere economico o sociale e non faccio ricerche per saperlo per non minare la mia analisi.
2-     I criteri di campionamento sembrano a prima vista abbastanza buoni per creare un campione rappresentativo ma innanzitutto mancano dei criteri a mio avviso importanti come lo stato civile e il voto delle precedenti elezioni. Perché le difficoltà e le aspettative di un individuo capofamiglia o non, in Italia possono essere motivo di simpatia per un candidato e sapere il voto precedente è utile capire se la simpatia per quel candidato è politica o personale. Ma la cosa più importante è che non sappiamo i criteri usati come sono stati applicati. (Es: condizione professionale, si vedrà nei risultati della ricerca che viene fatta la differenza tra lavoratori dipendenti e imprenditori, è una divisione estremamente riduttiva perché un manager che guadagna 100.000 €  all’anno risulta come lavoratore dipendente ma avrà orientamenti diversi da un operaio metalmeccanico)
3-     Come è facilmente immaginabile un’intervista telefonica porta a un sfalsamento del sondaggio abbastanza alto visto che una intervista telefonica ha un netto cambiamento nella figura dell’intervistatore rispetto al faccia a faccia. Quindi l’intervistato è meno coinvolto e darà risposte più superficiali anche dato che l’intervista telefonica è più breve sempre per la mancanza del contatto fisico. Non posso sapere se è questo è il caso ma spesso l’intervista telefonica viene commissionata ai -call center- che lavorano non certo con intervistatori qualificati, un operatore del -call center- spesso lavora a sondaggi realizzati quindi forzerà al massimo una persona che non vuole farlo e se lo riesce a convincere il soggetto darà risposte difficilmente veritiere.
4-     La mia analisi fino a questo punto può essere contestata perché  avendo solo caratteristiche generali ho dovuto dedurre cose che magari in questo sondaggio sono avvenute diversamente. Ma è a questo punto che il dato che ci viene fornito lascia poco spazio a considerazioni benevoli. Il campione è di 1.000 unità sull’intera popolazione dell’indagine che è rappresentata da tutti gli italiani superiori ai 18 anni. Quindi stiamo parlando di circa 40.000.000 di persone. Il campionamento effettuato per realizzare questo sondaggio ha la presunzione di rappresentare, secondo i criteri generali prima citati, con un campione di 1.000 persone la popolazione totale di 40.000.0000 di persone con gli errori inevitabili di campionamento telefonico. Non ci vuole ne una laurea ne degli studi di metodologia di ricerca sociale per capire che questo sondaggio è realizzato con una “ampiezza del campione” ridicola. La validità scientifica di un campione dipende dalla sua “bontà” a cui concorrono la sua rappresentatività e la sua ampiezza. L’ampiezza è condizione della rappresentatività. Se il campione è troppo piccolo come in questo caso (0,0025%) l’errore di campionamento è troppo alto e il campione non può essere definito rappresentativo.
     Per capirci porto un esempio, ad Ariano è in atto una ricerca sociale sui giovani il campione è intorno alle 3000 unità.
 
Ogni società è libera di fare i sondaggi come vuole come in ogni democrazia. Ma non possiamo dare la stessa importanza sociale ai sondaggi che ci tempestano sui giornali e che puntualmente danno dati eclatanti (visto che non hanno nessun criterio scientifico sono falsissimi e non possono dare dati reali ES: le donne in Italia tradiscono di più degli uomini.) con sondaggi politici dati in campagna elettorale. I sondaggi di questo genere possono indirizzare un elettorale, è doveroso perciò che giornalisti seri divulghino solo sondaggi con criteri accettabili altrimenti ci troviamo che a pesare sul voto reale alle urne siano dati irreali. Sarebbe ancora meglio se lo stato regolamentasse i sondaggi in campagna elettorale come regolamenta le apparizioni tv, perché hanno la stessa importanza.